Iniziamo il nostro viaggio nella RES Roma, squadra di calcio femminile che milita nel Campionato nazionale di serie A.

La RES Roma Calcio Femminile nasce nel 2005 dalla conversione della precedente Società denominata SS Res Blu e ad oggi ha al suo attivo numerosi successi, dalla vittoria del Campionato di Serie C 2006/2007 con 29 vittorie ed un pareggio fino ai campionati di A2, l'ultimo dei quali disputato nella stagione 2012/2013, concluso al primo posto con 21 vittorie su 22 ( un solo pareggio), valso alle ragazze di Mister Melillo la promozione nella massima serie.

La Società vanta un'organizzazione di tutto rispetto, con la Prima Squadra che costituisce la punta di un diamante multisfaccettato: Primavera, Giovanissime, Esordienti e scuola calcio, affiancate da una squadra che milita fuori classifica nel campionato di serie C ed un'altra che gioca il Campionato di Calcio a 5.

In questo nostro percorso desideriamo approfondire la conoscenza del calcio femminile e crediamo che il miglior modo per farlo sia quello di dare voce, nel nostro piccolo, alle protagoniste; per questo oggi vi facciamo conoscere Claudia Ceccarelli e Luana Fracassi, due atlete della prima squadra.

Quando e perché hai iniziato a giocare a calcio?
Claudia: ho iniziato a 5 anni nella scuola calcio del mio paese, mio zio allenava una squadra e mio padre mi portava sempre a vedere le partite; in poco tempo giocavo nella squadra dei pulcini.
Luana: ho iniziato a giocare a calcio quando avevo 10 anni perche il mio capo scout era l'allenatore della squadra femminile di Campobasso e mi disse di provare. Ho fatto due anni in cui mi allenavo solo con la prima squadra e uno di scuola calcio e poi sono andata in prima squadra

Hai avuto calciatori uomini che in qualche modo hanno influenzato la tua decisione?
Claudia: tutta la mia famiglia di parte paterna, mio zio è arrivato fino alla serie B e nazionali giovanili, i miei cugini hanno continuato la tradizione e anche mio padre ha giocato a buoni livelli.
Luana: no sfortunatamente non ho avuto presenze maschili in casa.

Quando hai iniziato a giocare per la RES?
Claudia: sono arrivata alla Res 6 anni fa durante il secondo anno di serie B che disputava la squadra.
Luana: ho iniziato a giocare con la Res 4 anni fa.

Quali sono gli obiettivi che tu e la RES volete raggiungere nel breve-medio termine?
Claudia: a breve termine sicuramente una salvezza tranquilla, per poi cercare di migliorarsi negli anni fino ad arrivare nelle zone di alta classifica. Io personalmente ho già realizzato un sogno arrivando ai massimi livelli che il calcio italiano permette e quindi la serie A, misurandomi con il calcio vero.
Luana: terminare il campionato dimostrando di meritare la serie A e fermare la Gabbiadini (Melania, attaccante del Bardolino nominata miglior giocatrice 2013 e sorella del più famoso Manolo, centravanti attualmente in forza alla Sampdoria, ndr) anche al ritorno. Con la Res raggiungere la salvezza il piu presto possibile.

Cosa diresti alle bambine per invogliarle a giocare al calcio?
Claudia: alle bambine potrei solo riportare le emozioni che mi ha fatto provare negli anni questo sport e cercare di trasmetterle; forse la più grande è sentirsi partecipe di un risultato comune e il vivere insieme alle altre questa passione
Luana: per anni ho sentito ragazzi che pensavano che le donne non potessero giocare a pallone; è ora di sfatare questa idea e che per alcuni versi il calcio femminile è una realtá diversa dal maschile ed in alcuni casi si respira il calcio di un tempo.

Concludiamo il nostro primo appuntamento ricordandovi la prossima giornata di campionato che si disputerà sabato 15 marzo ore 14.30, nella quale la RES affronterà l'Inter. Vi aspettiamo tutti al Centro Sportivo "Raimondo Vianello" di Via Norma,7.
Pubblicato in Romalandia

Si sa, la passione per il calcio non ha sesso, il tifo non fa distinzione tra maschi e femmine e non la fa nemmeno la voglia
di giocare.

Il calcio femminile è in espansione e quest'anno nella Serie A milita anche la RES ROMA, squadra capitolina nata nel 2003 formata da ragazze che con onore, sacrificio ed abnegazione portano in alto i colori giallorossi.

MyROMA ha il piacere di comunicare a tutti i Soci e simpatizzanti sostenitori che si stanno ponendo le basi per una collaborazione tra l'associazione e la RES ROMA, con la quale crediamo di poter dare concreta attuazione ad alcuni principi fondamentali contenuti nel nostro Statuto; radicare, valorizzare, promuovere e diffondere l’educazione ad una dimensione etica e culturale della passione sportiva, diffondere presso i giovani l’amore per la pratica diretta dello sport.
In tal senso auspichiamo altresì che queste ragazze possano un giorno non troppo lontano giocare come A.S.Roma.

Useremo questo spazio di "Romalandia" per dare voce alle ragazze di Mister Fabio Melillo, al fine di diffondere ancor di più la realtà del calcio femminile giallorosso.
 
Abbiamo avuto modo di apprezzare le ragazze in occasione dell'ultimo turno di campionato, durante la partita casalinga contro il Chiasiellis vinta per 2-0; giovedì 13 febbraio ha avuto eco mediatico l'amichevole contro il Chieti, nella quale la RES ROMA ha presentato Riana Nainggolan, sorella del "ninja" neo acquisto dell'A.S.Roma.

Sabato 15 febbraio arriva la Torres, squadra blasonata e di alta classifica, con nomi altisonanti nell'organico (uno su tutti: Patrizia Panico).

MyROMA invita Soci e simpatizzanti ad unirsi a noi: RES ROMA - TORRES si disputerà sabato 15 febbraio alle 14.30 presso il Centro Sportivo "Raimondo Vianello" ( ASD Savio) in Via Norma, 7.

DAJE ROMA DAJE!
Pubblicato in Romalandia
MyROMA CF: 97606210587 | Copyright MyROMA