Per la Tradizione (19)

Campo Testaccio, la situazione attuale

Scritto da  |  Giovedì, 22 Dicembre 2016 17:07  |  Pubblicato in Per la Tradizione
Vota questo articolo
(2 Voti)

Si è svolta oggi la seduta del Consiglio del 1° Municipio (Centro Storico) interamente dedicata alla situazione di Campo Testaccio. La seduta ha approvato all’unanimità una mozione che riportiamo in allegato e ha visto la partecipazione dell’Assessore allo Sport Daniele Frongia. In sintesi, l’atto votato impegna la Presidente del Municipio Sabrina Alfonsi a farsi promotrice presso il Comune dei seguenti provvedimenti: Emissione di un’ordinanza per la bonifica urgente dell’area Espunzione dell’area dal Piano Urbano Parcheggi Rivendicazione del bene da parte del Comune e affidamento al Municipio Copertura da parte del Comune delle spese per il livellamento della buca e per il ripristino del campo di calcio Come MyRoma siamo intervenuti nel dibattito, facendo il seguente intervento: «Tra gli scopi sociali di MyRoma figurano la valorizzazione di storia e tradizione della AS Roma, così come la promozione della pratica sportiva come momento di socialità e aggregazione, perciò ci sentiamo direttamente coinvolti e seguiamo da tempo la situazione di Campo Testaccio. Siamo inoltre contenti nel vedere che la spinta arriva trasversalmente da tutte le forze politiche. Speriamo che il Comune si faccia carico almeno delle spese per coprire la buca e ripristinare il campo di calcio. Ci auspichiamo inoltre che le istituzioni…

L'AS Roma annuncia il ripristino dei colori tradizionali

Scritto da  |  Lunedì, 25 Luglio 2016 22:17  |  Pubblicato in Per la Tradizione
Letto 1496 volte | 
Vota questo articolo
(1 Vota)

L'AS Roma ha comunicato che a partire dalla stagione 2017-18 utilizzerà i colori esatti del Comune di Roma. Qui la nota ufficiale della società. Oggi possiamo dirlo: complimenti a tutti noi e a tutti quelli che non hanno mai smesso di lottare per cambiare qualcosa. Finalmente un messaggio positivo dall'attuale dirigenza che ha deciso di ascoltare una richiesta che avanziamo da prima ancora che ci fosse il cambio di proprietà. Ciò che ci sorprende positivamente è anche l'ammissione dell'errore, perché è vero: quelli usati finora non erano esattamente i colori indicati dai fondatori dell'AS Roma e dallo statuto del Club. Questo episodio ci convince ancor di più che le battaglie identitarie vanno portate avanti ad oltranza. Ripensiamo a tutte le volte che abbiamo risposto con un sorriso a chi ci definiva "i soliti rompiscatole" e poi tornava a correre dietro l'ultima voce di mercato. Bene, oggi sorridiamo ancora di più, pur senza accontentarci. Auspichiamo infatti che la dirigenza faccia marcia indietro anche sul nuovo stemma, per iniziare un percorso partecipato che coinvolga attivamente il Supporters Trust e la tifoseria nel restyling del nostro simbolo. Viva l'AS Roma e i suoi colori!

No al nuovo stemma. Ecco il perchè.

Scritto da  |  Sabato, 07 Giugno 2014 08:16  |  Pubblicato in Per la Tradizione
Letto 10051 volte | 
Etichettato sotto
Vota questo articolo
(8 Voti)

Dopo circa un anno dal momento in cui "qualcuno" ha deciso di cancellare anni di storia e tradizione sostituendo il nostro "stemma" con uno che è la copia esatta di quello proposto (e disprezzato) per anni dalle bancerelle fuori lo stadio, abbiamo sentito, come Associazione, la necessità di raccontare il perchè di questa posizione e come si sta portando avanti questa battaglia che non terminerà finchè sempre quel "qualcuno" non deciderà di riconsegnare a noi tifosi ciò che è sempre stato nostro e ciò che sempre siamo stati: ASR. Bene, anzitutto chiariamo che MyROMA non è per tutti: vorrebbe esserlo, ma soltanto se i principi che propugna sono condivisi. Tra questi principi vi è quello della continuità storica, che – riteniamo – assume un grande valore alla luce delle trasformazioni che ha subìto il nostro calcio. In altre parole, noi siamo come quei tifosi dell’Hull City che stanno contestando il mutamento del nome della loro squadra in Hull Tigers, o come quei tifosi che hanno abbandonato l’Austria Salisburgo dopo che la Red Bull gli ha cambiato nome e colori sociali. Quindi i tifosi della Roma che non hanno a cuore tematiche di questo tipo condividono con noi solo la fede…

Video collegato

Lezione di romanismo all'Assemblea MyROMA

Scritto da  |  Martedì, 27 Maggio 2014 22:33  |  Pubblicato in Per la Tradizione
Letto 2672 volte | 
Vota questo articolo
(3 Voti)

Lezione di romanismo all'assemblea generale di MyRoma tenutasi ieri al Circo Massimo e che ha visto ospiti Giacomo Losi e Angelo Benedicto Sormani, premiati con la tessera ad honorem. I due ex calciatori della Roma hanno raccontato i tempi andati e di particolare interesse storico è stato l'intervento di Giacomo Losi "Core de' Roma" che ha ricordato come il soprannome gli venne dato da Walter Chiari che lo invitò ad una trasmissione televisiva e lo accolse con uno striscione sullo sfondo di questo tipo. Losi ha raccontato di essere arrivato dalla Cremonese quasi spaurito, e di essere rimasto allibito quando recatosi a un primo allenamento - in cui neanche l'allenatore lo riconobbe subito - trovò 4mila spettatori in attesa di entrare allo Stadio Torino, ove si svolgeva il training giallorosso, lui che era abituato a 2mila spettatori sugli spalti durante le partite della Cremonese. Ha raccontato di non aver mai discusso il valore di un contratto e di aver scelto Roma e la Roma per stile di vita e che ancora oggi il maggior riconoscimento è l'essere riconosciuto da ragazzi di 15 anni che vogliono farsi una foto con lui. Su domanda del sottoscritto, ha riferito che l'avversario più difficile…

Riprendiamoci Campo Testaccio la Sud si mobilita

Scritto da  |  Domenica, 17 Novembre 2013 21:26  |  Pubblicato in Per la Tradizione
Letto 3145 volte | 
Vota questo articolo
(3 Voti)

Domenica 17 novembre 2013. Giornata di sosta per il Campionato di Serie A ma non per la Curva Sud. Un gruppo nutrito di tifosi si è dato appuntamento di buon mattino per riprendersi ciò che è proprio; armati di pale, sacchi, guanti e passione hanno iniziato un'opera di bonifica del glorioso Campo Testaccio. Erano in tanti, sulle recinzioni campeggiavano bandiere giallorosse, c'erano anche Antonio De Falchi ed Agostino Di Bartolomei accanto allo striscione che recitava: "Riappropriamoci di ciò che è nostro: Campo Testaccio c'hai tanta gloria...". Da anni dimenticato dalle Istituzioni locali, preda facile del degrado, sommerso di erbacce, rifiuti, siringhe lasciate lì dal tossicodipendente di passaggio, lo spettacolo che il Campo mostrava feriva il cuore dei tifosi giallorossi. Allora basta, se gli "addetti ai lavori" , come dicono quelli bravi, non se ne curano, è giusto che lo facciano coloro che amano Roma e l'A.S.Roma. Anche Giorgio Rossi, storico massaggiatore dell'A.S.Roma, ha apportato il suo contributo, accolto dal calore dei presenti. Il messaggio lanciato stamattina è stato forte e chiaro: Campo Testaccio è storia e vanto dei colori giallorossi e come tale deve essere preservato. L'auspicio è che questo possa essere il punto dal quale A.S.Roma ed Istituzioni Locali…


MyROMA CF: 97606210587 | Copyright MyROMA